La Lega Pro candida Gravina alla presidenza della Figc

Rufina Vignone
Gennaio 14, 2018

Al momento ad avanzare in maniera ufficiale la propria candidatura sono stati Damiano Tommasi (presidente dell'Associazione Italiana Calciatori), Gabriele Gravina (presidente della Lega Pro candidato per acclamazione dalla propria assemblea) e Cosimo Sibilia (la cui candidatura è stata ratificata ufficialmente nella mattinata di sabato dall'assemblea della Lega Nazionale Dilettanti).

Nel colloquio, svolto nei giorni scorsi, parlando delle possibilità di successo finale Ortolano evidenzia che "siamo alle fasi finali, non vedo la condivisione nella convergenza non solo sugli uomini, ma sui programmi". La designazione di Sibilia è stata accreditata dai Delegati Assembleari della LND e del Settore Giovanile Scolastico, preceduta dall'unanime indicazione espressa dal Consiglio Direttivo della LND di ieri. Il tutto, all'indomani dei colloqui di tutte le componenti con i rappresentanti della Lega di A, per la quale lo stesso Lotito potrebbe candidarsi come quarto nome. Perché io sono sempre chiaro: lo dico a chi pensava che potessi lavorare in una direzione diversa. Classe '58 nella sua carriera di dirigente sportivo è stato anche membro del Consiglio della Fivb, Federazione Internazionale Pallavolo, e presidente della Lega Pallavolo femminile Serie A.

Sibilia, dunque, concorrerà alla presidenza del massimo organo calcistico italiano nelle elezioni che si terranno il 29 gennaio. "Servono interlocutori che abbiano la stessa affidabilità della Lega Dilettanti, altrimenti non andiamo da nessuna parte". "Quando mi si dice che la Lega di A ha problemi sul peso elettorale, è un problema interno a loro - ha concluso Sibilia - Non possono venire a chiedere a noi di risolvere i loro problemi interni. Non succederà mai fin quando io sarò presidente di questa lega".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE