Di Maio: "Se sotto il 40% non lasciamo l'Italia senza governo"

Bruno Cirelli
Gennaio 14, 2018

"Voglio dirvi una cosa con il massimo della tranquillità, della moderazione, non voglio scatenare polemiche: non voglio rassegnarmi all'idea che siccome ci sono poche nascite dobbiamo favorire l'immigrazione. Prima lavoriamo alle politiche di sostegno alle famiglie italiane". Lo afferma il candidato premier Cinque Stelle, Luigi Di Maio, ad Aosta. La politica va fatta e bisogna farsi coinvolgere.

"Ce la possiamo fare, queste amministrative possono rappresentare una svolta per una città in cui un'amministrazione divisa le ha impedito di progettare il futuro" ha poi aggiunto il candidato sindaco di Ivrea per il M5S.

Il Tribunale di Genova ha nominato un curatore speciale per il Movimento 5 Stelle, o meglio per l'associazione fondativa del 2009: un avvocato esterno che chiederà di gestire il simbolo, il dominio internet e persino le liste dei grillini, fino all'ipotesi estrema di diffidare Luigi Di Maio dal depositare il simbolo del Movimento al Viminale in vista delle elezioni politiche del 4 marzo. Alle ore 10, nella sala Santa Marta, Di Maio avrà modo di esporre analisi e programma del MoVimento per il governo del paese e incontrare cittadini e simpatizzanti dell'Eporediese. I toni di oggi sono decisamente più forti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE