Trump, comprato il silenzio della pornostar per 130mila dollari

Bruno Cirelli
Gennaio 13, 2018

Un nuovo scandalo minaccia la presidenza di Donald Trump.

L'intesa era chiara: a fronte del pagamento Clifford non avrebbe dovuto parlare pubblicamente dell'incontro con il futuro presidente degli Stati Uniti.

Ora emergono nuovi significativi dettagli: fu il legale della Trump Organization, Michael Cohen, a fare un bonifico su un conto di Los Angeles riconducibile alla pornostar. Donald e Stephanie si sarebbero conosciuti durante un torneo di golf, in un resort vicino al Lake Tahoe, al confine tra la California e il Nevada. A quel tempo il costruttore newyorkese era lontano dalla politica e si era sposato da solo un anno con Melania. Lo riporta il Wall Street Journal citando alcune fonti.

Proprio nel 2006 i media erano tornati a parlare della bionda Stephanie che alle cronache era già nota per la sua attività cinematografica: da alcuni mesi era salita alla ribalta per la decisione - annunciata - di candidarsi come senatrice della Louisiana. A seguire, la donna si era resa protagonista di una vicenda tutt'altro che lusinghiera: la polizia di Tampa l'aveva arrestata per violenze domestiche contro il marito. La Casa Bianca naturalmente nega tutto: "Queste sono storie vecchie e riciclate che sono gia' state pubblicate e con forza smentite prima delle elezioni", ha dichiarato un funzionario.

A sua volta, in una dichiarazione l'avvocato Cohen non ha risposto alla domanda sul presunto pagamento da 130mila dollari ma ha detto che "il presidente Trump, ancora una volta, smentisce con veemenza questo o qualsiasi altro incontro a sfondo sessuale" con la ex attrice di film a luci rosse. Inoltre, ha puntato il dito contro il Wsj: "Questa è la seconda volta che voi sollevate accuse contro il mio cliente". Ma Cohen ha pubblicato una dichiarazione di Stormy Daniels, il nome d'arte della pornostar, in cui la donna smentisce di aver avuto "un rapporto sessuale o una relazione romantica" con Trump e che "le voci che io abbia ricevuto denaro da Donald Trump sono completamente false". Ma il Wsj ha sottolineato che la pornostar non ha invece risposto alle richieste di commento inviate via e-mail.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE