Real Madrid, Zidane: "Sono stufo di sentire che le cose vanno male"

Rufina Vignone
Gennaio 13, 2018

Accetto le critiche ma dico anche che ci sono cose positive in questa squadra. Molto dipenderà da quello che sarà il futuro di Massimiliano Allegri che intorno a marzo o aprile incontrerà la dirigenza bianconera per decidere quale strada prendere per la prossima stagione, se proseguire a Torino o tentare un'avventura all'estero. Io non la vedo così, guardo agli aspetti positivi, al fatto che siamo in corsa su tutti i fronti. Ma capisco che è molto bello parlare male del Real Madrid, fa vendere di più.

Lontanissimi dal vertice della Liga e reduce dal poco brillante pareggio di Coppa del Re contro il Numancia, il tecnico dei blancos - oggi in conferenza stampa - chiarisce. Se effettivamente il Real Madrid ingaggiasse Neymar, per il Barcellona sarebbe un brutto colpo, anche se è appena arrivato Coutinho.

Tuttavia è risaputo che in un ambiente come quello del Real Madrid c'è molta pressione e i tifosi non concedono il minimo sbaglio nemmeno a Zinedine Zidane, che è riuscito a portare 2 Champions League nella capitale spagnola. Ma lo dimostreremo in campo che le cose stanno diversamente.

Neymar e Ronaldo costituirebbero insieme una coppia da far paura e sarebbe, soprattutto, un grande schiaffo ai rivali di sempre del Barcellona che dopo solo un anno se lo ritroverebbero come avversario nello stesso campionato con la maglia dei nemici storici. "Vincere due partite di fila è importante ma ultimamente ci riesce è difficile". "Quello che vogliamo recuperare è la regolarità e per recuperare l'energia positiva è necessario che ognuno di noi metta qualcosa in più perché la situazione lo richiede".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE