Petrolio in calo dopo Brent oltre $70 per prima volta dal 2014

Paterniano Del Favero
Gennaio 13, 2018

Così le ultime previsioni danno un rialzo del petrolio, dopo un brillante inizio danno, che sfonda il muruo dei 80 dollari al barile, come scrive il Wall Street Journal. I prezzi sono ai massimi da 3 anni.

Le riserve strategiche di petrolio sono rimaste ferme a 663,7 MBG.

Le quotazioni hanno beneficiato del trend ribassista delle scorte Usa di petrolio crude, in flessione per otto settimane consecutive.

Senza i vincoli attualmente sussistenti, lo spostamento del greggio da Cushing verso la costa del Golfo degli Stati Uniti costerebbe circa 3,5 dollari per barile, mentre la spedizione del WTI dagli Stati Uniti all'Asia sarebbe costata circa 0,5 dollari per barile in più rispetto alla spedizione di Brent dal Mare del Nord all'Asia.

Per quanto riguarda la situazione in Iran, il mercato attende con ansia la scadenza del termine fissato dal Presidente USA Donald Trump, sulle sanzioni legate all'accordo sul nucleare, mentre restano alte le tensioni sociali e le proteste contro l'attuale regime.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE