Milan, due milioni di euro per la buonuscita di Vincenzo Montella

Rufina Vignone
Gennaio 13, 2018

"Ringrazio il Siviglia per questa opportunità". L'esperto tecnico nativo di Salerno, parlando al quotidiano spagnolo Estadio Deportivo della trattativa che ha portato Montella al Siviglia, ha affermato: "Per me è come un figlio, ci conosciamo da 30 anni". Il modo migliore per chiudere l'anno e per mettersi alle spalle la delusione rossonera, del resto l'ex "aeroplanino" voleva fortemente un'avventura all'estero e il Siviglia gli ha permesso di esaudire il suo desiderio scegliendolo al posto dell'esonerato Berizzo. Mi piacerebbe conoscere lo spirito di questa città e del Club. Il mio obiettivo è quello di vincere di più come allenatore e questo è il club dove potrò esprimere le mie idee. Quando ho giocato qui con la Fiorentina ho amato lo stadio e il Club.

"Il Siviglia e' una squadra che deve mettere passione in campo". N'Zonzi? Ottimo giocatore, voglio parlare con lui per capire cosa pensa. "Se saranno da prendere delle decisioni importanti sul mercato lo farò insieme al direttore sportivo". A Montella il compito di riportare il Siviglia tra le prima quattro in Liga - attualmente la squadra è quinta - e di provare a fermare il Manchester United di Josè Mourinho negli ottavi di finale di Champions League. Con il Siviglia c'è un buon rapporto - ha dichiarato Lucci ai microfoni di Sky -, Montella è un allenatore di alto profilo internazionale e ha qualità che si sposano con la Liga e con il Siviglia. "Bisognerà prepararlo mettendoci testa e cuore negli allenamenti e poi in partita". "Lui ha fatto la storia di questa società - ricorda - è una persona molto rispettata anche in Italia e ha tutta la mia stima, mi sta aiutando molto".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE