"Vietato buttare le aragoste vive in acqua bollente", la nuova legge svizzera

Bruno Cirelli
Gennaio 12, 2018

Basta crudeltà sulle aragoste. Compreso quello riguardante il metodo con cui verranno cucinate le aragoste. Secondo la televisione di Stato svizzera, i metodi contempleati saranno lo shock elettrico e la "distruzione meccanica del cervello dell'aragosta". Secondo il rapporto, l'attuale sistema è in contrasto con la legge elvetica perché "causerebbe dolore e danni fisici, non sarebbero trasportate correttamente, il contatto con gli animali non è limitato all'essenziale, sono messe a morte crudelmente e le persone che se ne prendono cura non sempre hanno una formazione adeguata".

Niente più aragoste bollite vive in Svizzera.

Le nuove regole riguardano anche i pescivendoli, che saranno tenuti a "migliorare il comfort dell'aragosta durante il trasporto" e prima delle vendita: i crostacei non potranno più essere trasportati su ghiaccio o acqua gelata, ma dovranno essere conservati nel loro "ambiente naturale". Una norma simile è in vigore anche in Italia dallo scorso anno, quando la Corte di Cassazione equiparò la conservazione "in uno stato di detenzione e sofferenza" a tutti gli altri maltrattamenti su animali punibili secondo quanto previsto dal nostro codice penale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE