Usa auto di servizio per andare dalla figlia: bufera su M5s

Ausiliatrice Cristiano
Gennaio 12, 2018

A rivelarlo è Silvia Piccinini, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, che nei giorni scorsi ha presentato un accesso agli atti scoprendo che da quasi due anni la Regione Emilia-Romagna ha chiesto e ottenuto per gli autisti che si mettono alla guida delle auto blu sulle quali viaggia il presidente della Giunta la classificazione di "agente di pubblica sicurezza".

Ora, invece, sarà più complicato per la consigliera pentastellata giustificarsi. Era già finita nelle polemiche per i maxirimborsi di taxi.

Montalbano fa parte, assieme a Damiano Carretto e Viviana Ferrero, dell'area "movimentista" del gruppo grillino, gli ortodossi, i duri e puri. Secondo quanto viene riportato da 'Repubblica.it', forse l'autista ha preso questa decisione perché sapeva che il giro non aveva nulla di istituzionale. All'arrivo mi disse di attenderla, passati dieci minuti tornava con una bambina, facendola salire sull'auto mi chiedeva di fare ritorno a Palazzo Civico, perché aveva impegni istituzionali. "Il servizio si concludeva alle ore 16.45".

La nota ha iniziato a circolare e alcuni consiglieri e attivisti hanno cominciato a chiedere conto della questione.

E' accusata di essere andata a prendere la figlia con l'auto di servizio. Oppure sarà la scusa per mettere fuori dal gruppo e dal movimento la consigliera grillina? Poi, non essendo nulla di illecito e tutto autorizzato, la cosa è stata rinviata a dopo le elezioni. Questione su cui qualcuno potrebbe sindacare.

"Ne abbiamo già discusso a novembre nel gruppo, i miei colleghi sanno", dice la consigliera Montalbano raggiunta telefonicamente.

"Il martedì io presiedo la commissione". Non sapevo come fare.

Inoltre, la consigliera ha anche detto di aver utilizzato l'auto di servizio solo dopo aver ricevuto il permesso al coordinatore degli autisti. "L'ho fatto perché poi dovevo partecipare ad una riunione in via Meucci, all'Area commercio, per la riapertura del supermercato delle Vallette".

E' stato l'autista di Palazzo Civico a portare all'onore delle cronache l'uso che la Consigliera Comunale Deborah Montalbano, esponente del Movimento Pentastellato e militante nel quartiere delle Valeltte, ha fatto dell'auto di servizio. E sul piano politico aggiunge: "Vogliono cacciarmi, mi caccino. Io non mi dimetto".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE