Troupe di Striscia aggredita nel Parco Verde di Caivano Video

Ausiliatrice Cristiano
Gennaio 12, 2018

Ormai sembra diventata una costante, quasi un appuntamento fisso. "Per la prima volta una troupe televisiva ha documentato questo nuovo traffico esercitato in maniera molto organizzata e violenta da una banda di camorristi".

L'inviato di Striscia e la sua squadra non hanno nemmeno fatto in tempo a scendere dall'auto blindata, che sono stati circondati da 7-8 persone (tra cui un bambino) incappucciate che hanno cercato di aprire le portiere, minacciandoli di morte. Dopo aver tentato di aprire l'automobile senza successo, il gruppo di delinquenti ha deciso di impugnare bastoni e sedie, con cui hanno sfasciato la carrozzeria e cercato di rompere i vetri. I carabinieri sono intervenuti tempestivamente e hanno interrotto la violenza, ma i malviventi sono riusciti a scappare.

Nonostante la presenza dei militari, dalle palazzine intorno sono arrivati insulti e minacce nei confronti di Brumotti e dei suoi collaboratori.

Nuova disavventura per Vittorio Brumotti, ciclista ed inviato di Striscia. A comunicarlo è la stessa redazione del tg satirico. Secondo quanto riferito, Brumotti ha prima accertato con la telecamera nascosta di poter comprare, senza troppi intoppi, droga anche in pesanti quantità.

Quindi è tornato nel piazzale con un megafono per portare a Milano la campagna contro lo spaccio già avviata a Bologna, Roma, Parma, Padova e Zingonia. Lui è la sua troupe, infatti, hanno subito una violenta aggressione da parte di alcuni spacciatori. Poi, gli aggressori si sono gettati contro due cameraman. L'aggressione è avvenuta ieri pomeriggio a Roma, durante un'inchiesta sulla droga. In queste ore sono moltissimi i messaggi che stanno arrivando all'inviato.

Bologna-Padova-Bologna: non la sfanga la troupe di Striscia la notizia. Anche qui, si stava occupando di spaccio di droga, e stava agendo in zona Stazione Centrale. Contro la troupe ci sono stati anche degli spari. L'inviato è stato colpito ad una gamba.

A quel punto, alcuni degli spacciatori presenti (stando a quanto dichiara Striscia "una cinquantina") hanno scagliato una bottiglia di vetro e delle pietre. Lo sa bene Vittorio Brumotti.

L'inviato Vittorio Brumotti, con due cameraman, aveva filmato alcune cessioni di stupefacente, a quanto pare fingendosi un potenziale cliente.

Questa volta il popolo della rete si è diviso, da un lato c'è chi sta dando tutto il proprio sostegno a Brumotti, complimentandosi per il suo coraggio, dall'altro c'è chi lo attacca dicendogli che è un incosciente e che era inevitabile accadesse un episodio del genere.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE