Scontro nella Lega, Maroni contro Salvini: "È uno stalinista"

Barsaba Taglieri
Gennaio 12, 2018

La decisione di Maroni di non ripresentare la sua candidatura alla Presidenza della Lombardia ha scatenato gli opinionisti e i dietrologi di tutte le testate giornalistiche e televisive, concordi solo nella affermazione che questa decisione improvvisa non favorirà di certo il cammino di Salvini verso la Presidenza del Consiglio, ma certo non dispiacerà a Berlusconi. Qui è assediato dai cronisti.

Renzi sostiene che sui vaccini ci sia un'alleanza non scritta tra Lega e M5S. Il miraggio era che si aprisse un discorso fra Pd e sinistra, andando oltre le regionali (Lazio e Lombardia) per guardare al dopo urne politiche. Considero chiusa questa vicenda spiacevole. "Sì certamente da entrambe le parti, però per me la questione è chiusa". Poi il "leninista" Maroni ha fatto il resto portando il livello di tensione e scontro, seppur controllato, ai primi punti massimi di questa neonata campagna elettorale.

Secondo Maroni, il segretario della Lega sapeva tutto da mesi, e dopo di lui anche Berlusconi: "è stato Salvini a concordare con me le tempistiche dell'annuncio, io sono un leninista convinto ma non avrei pensato di ritrovarmi di fronte un leader stalinista", torna a ribadirlo il Governatore lombardo dell'ultima legislatura. Poteva essere gestita meglio da entrambe le parti. Lo sosterrò come candidato premier. Cosa farà dal 5 marzo?

Maroni rivela che la divergenza su alcuni temi, tra cui il rapporto tra politica e giustizia, con il suo segretario è "uno dei tanti motivi che mi hanno spinto a ragionare su un futuro diverso, lontano da un modo di fare politica". Scelgano il candidato che unisce lo schieramento. Io nella vita ho fatto il deputato, il senatore, il capogruppo, il vicepresidente del senato, il ministro, sempre eletto in tutti i contesti. Oltre i quattro candidati presidenti (Fontana, Gori, Violi e Arrighini), non vi è nulla di ufficiale, ma già dalla prossima settimana, le carte saranno messe sul tavolo e ci sarà da capire chi riuscirà ad ottenere lo scranno del Pirellone. "Mi sono sfogato perché mi sono sentito trattato un pò male, fine". Io che sono per l'unita' del centrodestra vi pare che vado in giro ad autocandidarmi?

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE