Insegnante rimprovera alunno, i genitori lo aggrediscono e gli rompono una costola

Bruno Cirelli
Gennaio 12, 2018

A rivelarlo è l'Ansa, nel ricordare anche che l'insegnante è tenuto a consegnare al più presto alla dirigente scolastica dell'istituto Vittorini di Avola, in provincia di Siracusa, "il certificato medico e una relazione nella quale racconta cosa è successo ieri mattina".

Al momento il professore si troverebbe all'ospedale Di Maria di Avola. La coppia di genitori è stata denunciata.

I genitori, 47 anni lui e 33 lei, sono entrati in azione per vendicare il figlio dodicenne e si sono presentati a scuola per un chiarimento (a modo loro) con il docente, colpevole di aver richiamato l'alunno.

Secondo i carabinieri, i due, papà operaio e mamma casalinga, si sono recati a scuola in seguito alla telefonata del figlio 12enne che li informava del rimprovero del professore di educazione fisica, proprio con l'intenzione di fargliela pagare.

La prognosi è di 10 giorni per la frattura di una costola.

Quest'ultimo, mentre stava accompagnando una classe al vicino istituto Majorana, sarebbe stato prima graffiato dalla donna e poi percosso dall'uomo, sotto gli occhi degli alunni.

Lesioni e interruzione di pubblico servizio sono i reati contestati ai due genitori del bambino rimproverato. Resta ancora da verificare come il figlio della coppia abbia fatto a contattare i genitori dal momento che nella scuola è vietato l'uso dei cellulari durante le lezioni.

Solo l'intervento dei suoi colleghi e amici, che se la sono cavata solo con qualche graffio, è riuscito a evitare conseguenze peggiori per lo sfortunato 60enne professore di educazione fisica.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE