FCA investe 1 miliardo di dollari in Michigan

Paterniano Del Favero
Gennaio 12, 2018

Così nell'impianto di Warren, in Michigan, a partire dal 2020, verrà trasferita la produzione della prossima generazione di Ram heavy Duty, attualmente sfornati in Messico.

FCA ha inoltre annunciato che nel secondo trimestre pagherà un bonus di 2.000 dollari ai circa 60.000 dipendenti che lavorano negli USA (saranno esclusi senior e dirigenti).

E' stata la stessa azienda ad annunciarlo, dopo che è arrivato il via libera di Donald Trump al piano per tagliare le tasse.

La società ricordato che dal 2009 il totale degli investimenti effettuati negli States ha superato i 10 miliardi di dollari con oltre 25.000 assunzioni. L'amministratore delegato di Fca, l'italiano Sergio Marchionne, ha sottolineato in una nota: "E' semplicemente corretto che i nostri dipendenti condividano i risparmi generati dalla riforma fiscale e che noi riconosciamo apertamente il miglioramento che ne deriva per il contesto del business Usa, investendo di conseguenza nella nostra area di mercato". Il bonus - che va ad aggiungersi a qualsiasi altro premio legato alla performance - è più generoso da quello da mille dollari promesso, sempre per effetto della riforma fiscale, da aziende come At&T, Fifth Third Bancorp, Wal-Mart e Comcast.

L'impegno di Fca nell'impianto di Warren, vicino a Detroit, si tradurrà in un investimento da un miliardo di dollari e nella creazione di ulteriori 2.500 posti di lavoro.

Quando il trasferimento sarà completato, nello stabilimento messicano di Saltillo Fca continuerà a produrre veicoli commerciali, destinati poi a essere venduti in tutto il mondo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE