Congedo parentale: licenziamento se non si cura il figlio

Bruno Cirelli
Gennaio 12, 2018

La Corte Costituzionale ha avuto modo di precisare che la tutela della paternità si risolve in misure volte a garantire il rapporto del padre con la prole in modo da soddisfare i bisogni affettivi e relazionali dei bambino al fine dell'armonico e sereno sviluppo della sua personalità e del suo inserimento nella famiglia. Il dipendente aveva fatto ricorso, sostenendo che il congedo non è equiparabile ai permessi per assistere familiari disabili e che non era stato accertato che lui avesse fatto un altro lavoro durante il periodo di congedo. Il congedo parentale facoltativo si può prendere entro i 12 anni del figlio.

La Corte di Cassazione ha dunque confermato la decisione della Corte d'Appello dell'Aquila, ritenendo legittimo il licenziamento. Nella sentenza la Corte sottolinea che "conta non tanto quel che il genitore fa nel tempo da dedicare al figlio, quanto piuttosto quello che invece non fa nel tempo che avrebbe dovuto dedicare al minore". Qualora non fosse così è giustificato il licenziamento disciplinare. Il caso in questione è quello di un operaio di una ditta che ha usufruito del permesso ma non ha passato la giornata con suo figlio. Il datore di lavoro l'aveva appurato ingaggiando un'agenzia investigativa, che aveva fatto appostamenti e fotografato l'uomo che infine è stato licenziato. Secondo la Cassazione la condotta dell'uomo è stata "contraria e lesiva della buona fede del datore di lavoro, privato ingiustamente della prestazione lavorativa del dipendente".

Tale diritto, in particolare, viene esercitato, con il solo onere del preavviso, sia nei confronti del datore di lavoro, con la conseguente sospensione della prestazione del dipendente, sia nei confronti dell'ente previdenziale, con il conseguente obbligo del medesimo ente di corrispondere l'indennità. Anche se non svolgeva un altro lavoro, infatti, è sanzionabile chi in congedo parentale "trascura la cura del figlio per dedicarsi a qualunque altra attività". Ciò che secondo la Cassazione è importante è che il padre non si occupi del figlio.

Nel caso del congedo parentale, l'esercizio del diritto del genitore deve essere necessariamente funzionale alla cura di interessi familiari idonei a giustificare l'assenza dal lavoro.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE