Biagio Conte protesta a Palermo per i senza casa, Musumeci lo incontra

Bruno Cirelli
Gennaio 12, 2018

Non riesco a essere tranquillo, non dormo, non riesco a mangiare sapendo che ancora tante persone vivono per strada.

Biagio Conte, il missionario laico, 'angelo dei poveri' di Palermo, per protesta "contro l'indifferenza", e' andato a dormire in strada per essere piu' vicino a chi soffre perche' senza una casa: "Troppe famiglie sono per la strada, sotto sfratto e senza casa". "Proprio dove qualche anno fa emise l'ultimo respiro Vincenzo, un senza dimora che la Missione Speranza e Carità ha assistito e accompagnato verso la morte, facendogli sentire l'affetto e l'attenzione che per una vita gli erano stati negati". "Appena svegliati alla Missione non abbiamo trovato fratel Biagio. I fratelli e le sorelle sono al riparo nella struttura della Missione che é pienissima e i bisogni sono tanti ma molti ancora sono per strada c'è bisogno di aiuto, c'è bisogno di sostegno profondo, vero, sincero, ognuno deve fare la sua parte prima che sia troppo tardi". In questa società ancora tanti non hanno un tetto, una casa, un lavoro, una vita dignitosa. La forte indifferenza e il il profondo egoismo ancora oggi molto diffuso mi inducono a rispondere al male col bene. Per queste ingiustizie mi abbandono anche io per strada per solidarizzare con chi è morto per strada, per chi ancora dorme per strada. "E' urgentissimo rispondere ai bisogni della gente".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE