Accordo Regione-Trenitalia: 110 treni nuovi e flotta più moderna d'Europa

Paterniano Del Favero
Gennaio 12, 2018

Presenti anche il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia e l'ad del Gruppo FS Italiane, Renato Mazzoncini. I primi saranno consegnati entro i prossimi due anni. Dico che stiamo vivendo una fase storica perché, dopo essere riusciti a migliorare gradualmente negli anni scorsi il servizio su ferro nella nostra regione, chiedendo a Trenitalia di fare un salto di qualità, ora abbiamo davanti a noi una programmazione concreta che porterà il Veneto a disporre di un sistema ferroviario tra i più efficienti e moderni d'Europa.

"Nel rispetto dei regolamenti comunitari - ha spiegato il Governatore - abbiamo proceduto a un affidamento diretto per 10 anni più 5 a Trenitalia, ottenendo, grazie a una seria e ponderata negoziazione con la stessa società, l'acquisizione dei servizi previsti alle migliori condizioni di mercato". A firmarlo oggi a Venezia sono stati Elisa De Berti, assessore regionale ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti e Orazio Iacono, Amministratore delegato di Trenitalia.

Gli investimenti (1 miliardo complessivamente) riguardano i nuovi treni (~ 700 milioni), revamping di quelli vecchi (~ 59 milioni), gli impianti di manutenzione (~ 60 milioni), tecnologie e informatica (~ 14 milioni), manutenzioni cicliche (~ 248 milioni).

Il governatore del Veneto ha sottolineato la necessità di differenziare gli abbonamenti in base alle fasce di reddito: "agli studenti e ai lavoratori meno abbienti - ha sottolineato - deve essere garantita la possibilità di fruire di servizi indispensabili, come il trasporto, contribuendo secondo le proprie possibilità economiche". Inoltre, il contratto, attraverso una innovativa politica della qualità dei servizi, introduce un ulteriore incremento degli standard di puntualità dei collegamenti, oltre a uno stringente sistema di valutazione delle prestazioni di Trenitalia da parte della Regione.

Riguardo al Contratto di Servizio, in attesa dei nuovi convogli, verranno effettuati solo lievi aggiornamenti e miglioramenti, mentre con l'immissione in servizio di ROCK e POP, e la contestuale attivazione dell'elettrificazione su quasi tutte le linee venete, gli orari, le frequenze e i tempi di percorrenza subiranno importanti modifiche.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE