Milano. Studio commerciale con pacchetto All Inclusive: 25 arresti

Bruno Cirelli
Gennaio 11, 2018

Fra gli arrestati c'è anche un parmense. La frode all'erario, spiega poi una nota della gdf, ammonta a quasi 1,4 mld. Sotto inchiesta uno studio commerciale di Milano che forniva ai clienti delle vie alternative per evadere il fisco: un vero e proprio pacchetto all-inclusive che permetteva di occultare i proventi derivanti dall'evasione attraverso alcune società off shore e fatture per operazioni mai avvenute.

I finanzieri di Brescia hanno arrestato 25 persone accusate di essere responsabili a vario titolo di una maxi-frode fiscale in varie province del nord Italia, tra cui Brescia, Bergamo, Varese e Lodi. Cuore del raggiro era lo studio milanese di consulenza tributaria e del lavoro dove sarebbero state falsificate le contabilità societarie con fatture inesistenti.

Nell'ambito dell'azione a tutela delle entrate e a contrasto dell'evasione fiscale, i militari della Compagnia della Guardia di Finanza del capoluogo barbaricino hanno concluso una verifica fiscale nei confronti di una società di Nuoro operante nel settore del commercio al dettaglio di prodotti alimentari e alcolici.

Ai clienti più esigenti veniva offerto il pacchetto 'all inclusive' che comprendeva la domiciliazione fittizia della società creata per l'emissione di false fatture, la fornitura del prestanome e la gestione della contabilità.

Complessivamente la base imponibile sottratta a tassazione è risultata pari a 5 milioni di euro, oltre a 1 milione di euro di violazioni in materia IVA, cui si aggiungono le connesse violazioni penal-tributarie, che hanno portato alla denuncia degli amministratori della società che si sono succeduti in questi anni.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE