Intesa sul nucleare: "L'attuazione dell'Iran è condizionata dagli Usa"

Bruno Cirelli
Gennaio 11, 2018

Così il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian al termine dell'incontro convocato dall'Alto rappresentante dell'Ue Federica Mogherini tra i capi delle diplomazie dei tre Paesi europei negoziatori per il nucleare iraniano (Francia, Germania, Regno Unito), col ministro iraniano Javad Zarif.

"Oggi forte consenso a Bruxelles: l'Iran è conforme all'accordo sul nucleare; il popolo iraniano ha tutti i diritti ai propri dividendi; qualsiasi mossa che mini l'intesa è inaccettabile", scrive inoltre Zarif. L'Iran lo sta attuando e non vediamo ragioni per romperlo. L'Europa difenderà l'accordo sul nucleare iraniano "contro ogni possibile decisione che lo indebolisca", ha confermato il ministro degli Esteri tedesco Sigmar Gabriel, perché "sarebbe un segnale molto pericoloso per il resto del mondo se l'unico accordo che impedisce la proliferazione delle armi nucleari fosse negativamente influenzato".

"Non c'è alternativa all'implementazione dell'accordo sul nucleare iraniano", per questo è necessario "restare vigili" per verificare la sua applicazione, aggiunge il francese Le Drian sottolineando comunque che esistono dei "punti di disaccordo" con Teheran sullo sviluppo di missili balistici. Ma finora il Congresso non ha presentato alcuna risoluzione e la palla è stata dunque restituita a Trump che dovrebbe decidere venerdì prossimo se applicare o rinunciare alle sanzioni.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE