Genova, crolla soffitto centro accoglienza: 7 migranti feriti

Bruno Cirelli
Gennaio 11, 2018

Il più grave è stato soccorso sotto i calcinacci dai pompieri e dai medici del 118e trasferito in codice rosso in ospedale: non sarebbe in pericolo di vita.

Bruco il degrado del fratello minore

Gli altri sei migranti invece sono stati trasferiti al pronto soccorso in codice verde e giallo oltre che al Galliera anche negli ospedali Evangelico di Voltri e Villa Scassi di Sampierdarena. I richiedenti asilo dimessi sono seguiti dagli operatori della cooperativa che gestisce il centro di accoglienza e dagli assistenti sociali del Comune coordinati dal consigliere comunale con delega alla Protezione civile Sergio Gambino. L'incidente è avvenuto mentre i migranti stavanoguardando la televisione. "La nostra prima prima preoccupazione - ha detto il sindaco dopo il sopralluogo - è che il ragazzo si rimetta in fretta". Non avevamo mai avuto nessun segnale premonitore che potesse crollare il controsoffitto, altrimenti avremmo provveduto subito a metterlo in sicurezza. L'appartamento è gestito dalla cooperativa Saba i cui responsabili sono giunti immediatamente sul posto. "Quell'appartamento l'abbiamo preso in affitto due anni già ristrutturato e pronto per essere abitato". Complessivamente ospitiamo 30 migranti. "Poi dovremo capire se l'appartamento sarà agibile e occorrerà fare una valutazione sulle strutture che accolgono queste persone perché devono essere dignitose e sicure". "Abbiamo subito chiamato i vigili del fuoco". Ma le attività rivolte agli stranieri sono solo una piccola parte di quanto facciamo da quasi trent'anni a questa parte, con 230 soci ci occupiamo di anziani, disabili, bambini disagiati.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE