Vicenza a rischio fallimento: giocatori senza stipendi da settembre, scatta lo sciopero

Rufina Vignone
Gennaio 10, 2018

Oggi alle 12 sono scaduti i termini per la messa in mora avviata lo scorso 20 dicembre, e i giocatori biancorossi (che non percepiscono lo stipendio da 5 mesi) dalle ore 12 possono procedere con la procedura per ottenere lo svincolo d'ufficio, in modo da accasarsi liberamente in qualsiasi altri club nel mercato di gennaio.

Purtroppo la situazione era già apparsa disperata ormai da svariato tempo, ma questa volta probabilmente siamo arrivati al capolinea, la fine del Vicenza Calcio sembra davvero a un passo. Se lo stipendio e i contributi non verranno erogati, il giorno successivo non si presenteranno allo stadio Euganeo di Padova per disputare il derby di Coppa Italia di serie C. Dopo tre assenze consecutive (compresa l'eventuale partita di Coppa) il Vicenza rischia l'esclusione dal campionato in corso. Di seguito il testo integrale del comunicato. "Nonostante le continue promesse avanzate, non vi è stata alcuna azione formale da parte della nuova proprietà in ordine al pagamento degli stipendi arretrati". "I calciatori non hanno ricevuto ancora glistipendi di settembre/ottobre e saranno costretti a subirepenalizzazioni sportive a causa dei ritardi e delle carenzesocietarie".

Tornando all'intervento di Assocalciatori, "con la presente - si legge nella comunicazione ufficiale, consultabile a questo link - l'Aic e i calciatori professionisti tesserati nella stagione 2017/2018 per il Vicenza Calcio spa, stante la situazione e le evoluzioni societarie degli ultimi giorni, sono a lamentare l'estrema incertezza in cui versano i lavoratori della società".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE