Rimprovera il figlio, genitori rompono costola a docente

Bruno Cirelli
Gennaio 10, 2018

Hanno atteso l'insegnante del proprio figlio, che si era azzardato a riprenderlo e lo hanno pestato, con calci e pugni, procurandogli anche la rottura di una costola. L'aggressione sarebbe avvenuta davanti all'intera classe a causa di un banale rimprovero: il prof, 60 anni, avrebbe alzato la voce, nulla di più, almeno stando alle prime frammentarie informazioni. La vittima, di corporatura robusta e in perfetta forma fisica, non ha reagito alle botte di quei genitori che sono piombati come furie nel cortile della scuola, si sono fatti indicare chi fosse l'insegnante dal figlio, e poi hanno aggredito quell'uomo. Da chiarire le ragioni del pestaggio compiuto dalla coppia.

L'alunno avrebbe chiamato i genitori, il padre operaio di 47 anni e la madre casalinga di 33, durante il tragitto che avrebbe portato la propria classe all'orientamento formativo. I dettagli non sono ancora chiari.

I colleghi hanno subito chiamato i carabinieri e il 118, e così il docente è stato condotto all'ospedale Di Maria di Avola, dove i medici gli hanno riscontrato la frattura di una costola, mentre la coppia è stata denunciata per lesioni e interruzione di pubblico servizio. Ma si tratta di dichiarazioni che dovranno essere verificate. I militari dell'Arma sentiranno nella mattina dell'11 gennaio l'insegnante per maggiori delucidazioni sull'accaduto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE