Gasolio sporco: emergenza Salento, il caso arriva anche in Parlamento Video

Paterniano Del Favero
Gennaio 10, 2018

La questione gasolio sporco è ancora cocente, e stavolta non solo in Puglia.

Sembra che il periodo di carico critico con il gasolio sporco sia stato dal 27 al 30 dicembre.

L'associazione ha consigliato di conservare lo scontrino in caso di rifornimento. Si sono già attrezzati per raccogliere le denunce e le segnalazioni degli automobilisti per una class action con richiesta di risarcimento danni.

Per ora tutti i coinvolti si difendono, sostenendo che il gasolio non fosse contaminato, e in primis la stessa raffineria Eni di Taranto, principale fornitore per l'area.

Nel frattempo sono vive le indagini per capire la causa originaria del problema è se ne sta occupando la Guardia di finanza. In particolare sono stati gli abitanti delle province di Lecce, Brindisi e Taranto ad evidenziare una serie di danni alle proprie automobili per via della cattiva qualità del carburante arrivato dalla raffineria di Taranto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE