Emergenza rifiuti, Aprilia "salva" Roma ma in città scatta la rivolta

Bruno Cirelli
Gennaio 10, 2018

"Ora dinanzia a questo ennesimo atto di arroganza del Movimento 5 Stelle il Partito Democratico di Aprilia chiede a gran voce che vengano dall'autorità competenti adottati tutti i provvedimenti più opportuni per evitare che Aprilia diventi la pattumiera di Roma e dei Grillini". Il sindaco di Aprilia Antonio Terra afferma che "ancora una volta una città virtuosa come la nostra, capace di raggiungere il 70% di raccolta differenziata, paga colpe non proprie". "L'accordo ha decorrenza immediata e rientra tra i normali conferimenti effettuati all'interno della Regione", scrive l'azienda. "Noi diciamo no a chi vuole speculare - politicamente ed economicamente - sulle spalle dei cittadini".

Il sindaco di Aprilia (Latina) Antonio Terra commenta così all'Adnkronos l'accordo raggiunto tra Ama e Rida Ambiente per il trattamento di 40mila tonnellate di rifiuti indifferenziati su base annua. Troppo facile fare queste scelte con la scusa dell'emergenza o del rischio di una procedura d'infrazione da parte dell'Unione Europea.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE