Criptomoneta per i fotografi

Paterniano Del Favero
Gennaio 10, 2018

Kodak scommette sulla magia delle parole 'criptovalute' e 'blockchain'. Le due aziende collaboreranno anche a KODAKCoin, una "criptovaluta foto-centrica per dare piu' potere ai fotografi e alle agenzie nella gestione dei diritti sulle immagini. Ma per i fotografi che da tempo hanno difficoltà a far valere il controllo sul loro lavoro e su com'è usato, queste parole alla moda sono chiave per risolvere un problema ritenuto quasi irrisolvibile". Dopo aver rischiato la bancarotta, e dopo esser stata costretta, come scrive Bloomberg, a vendere la maggior parte dei suoi brevetti a società come Apple e Microsoft, convertendosi alla fotografia digitale e alla stampa, Kodak ha deciso di voler rimanere al passo con i tempi, cavalcando tutte le strade che la totrebbero portare al successo.

Utilizzando la tecnologia blockchain, la piattaforma KODAKOne creerà un libro mastro digitale crittografato di proprietà dei diritti destinato ai fotografi per registrare sia i lavori nuovi che quelli archiviati, che potranno quindi ottenere in licenza all'interno della piattaforma. Spingendo sul blockchain e sulle criptovalute, Kodak diventa l'ultima aziende in ordine temporale a far riferimento al nuovo 'trend' per spingere i propri titoli in Borsa. Lo ha gia' fatto Long Island Iced Tea, salita del 500% dopo aver cambiato nome in Long Blockchain.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE