Pier Silvio Berlusconi: "Milan, sto male. Ma Papà non torna"

Rufina Vignone
Dicembre 22, 2017

L'amministratore delegato di Mediaset, in occasione dell'acquisto dei diritti dei Mondiali 2018, ha rilasciato un'intervista e ha parlato del suo stato d'animo per i risultati deludenti del Milan: "Vivo male il momento del Milan, decisamente male". Nessun dettaglio sul costo dei diritti "per una clausola di riservatezza", ma, ha detto l'ad di Mediaset, "il costo dei diritti più quello del prodotto e considerando i programmi che verranno sostituiti in palinsesto "è tra i 40/45 mln euro". Non sarà solo il periodo dei mesi di giugno e luglio, quando si terranno i Mondiali, che genererà nuovi ricavi, ma l'effetto calamita che avrà almeno nei 6 mesi precedenti e che ci fa ben sperare", ha aggiunto Pier Silvio Berlusconi. E poi si apre sulla speranza di collaborare con Francesco Totti: "Mi sarebbe piaciuto al Milan come calciatore, ha carica umana e simpatia".

Confermando una chiusura d'anno con la raccolta pubblicitaria in crescita, prevedibilmente tra lo 0,3% e lo 0,5%, i vertici del Biscione hanno sottolineato che la raccolta dei canali radio è in aumento del 7% su base annua, contro un mercato che cresce in media del 5-6%.

Cessione Milan che continua a far discutere. Prevista poi una forte presenza sul web e la creazione di una app dedicata.

È una prima volta nella storia della tv, che secondo Berlisconi, è "destinata a creare margine". "Sarebbe davvero bello averlo come commentatore e seconda voce per i Mondiali". "Hanno bisogno di contenuti per aumentare la penetrazione degli abbonamenti della banda larga".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE