Minacciata di morte per un selfie con Miss Israele

Ausiliatrice Cristiano
Dicembre 18, 2017

Il selfie che ha dato origine alla triste vicenda è stato scattato lo scorso novembre, durante una delle giornate di selezione per Miss Universo; nello scatto incriminato, entrambe le giovani portano la fascia di Miss del proprio paese e indossano uno dei loro migliori sorrisi. Ma le offese non sono bastate. Sono Miss Iraq e Miss Israle, alias Sarah Idan e Adar Gandelsman. Ma Sarah ha difeso la foto e il suo significato e i familiari sono stati costretti a fuggire.

Miss Iraq posa in un selfie accanto a Miss Israele, e posta l'immagine su Instagram con la didascalia 'pace e amore': un gesto innocente che è costato alla famiglia della reginetta di bellezza araba la fuga dall'Iraq, inseguita da minacce di morte. Un'emittente televisiva israeliana ha intervistato Miss Israele, la quale ha dichiarato: "Le due cose insieme hanno creato un casino a casa sua, dove la gente ha minacciato che se non fosse tornata a casa e rinnegato quelle foto e il suo titolo di Miss Iraq, l'avrebbero ucciso". La foto, che voleva essere un simbolo di pace, ha sollevato migliaia di like sui profili di entrambe, ma anche roventi critiche e insulti. Della famiglia di Sara non si sa niente, da quando è fuggita, si sono perse le tracce e secondo i media e in particolare il quotidiano britannico Indipendent si sarebbero nascosti a casa di parenti o di amici.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE