Toldo: "Che emozione sentir parlare di Fiorentina. Batistuta…"

Rufina Vignone
Dicembre 17, 2017

Intervistato qualche tempo fa dall'emittente egiziana ONSports, Francesco Toldo, ex portiere dell'Inter oggi responsabile del progetto Inter Forever, ha parlato a tutto tondo di sé e del suo vissuto.

Sulla carriera: "Le coincidenze mi hanno portato ad arrivare a palcoscenici importanti e ad essere me stesso". A livello di esordienti e giovanissimi, allievi, puoi intravedere qualcosa ma l'importante è che il ragazzo studi. Il calcio era un'opportunità e ringrazio la mia famiglia che mi ha lasciato andare ed è quello che farei con i miei figli. Questo dimostra la serietà della società, non avevano bisogno di rivoluzionare. Si sta creando una bella sinergia. Ci fu uno smembramento dei giocatori e della società dovuto al rischio di fallimento. Mercato di gennaio? Sta al tecnico indicare i suoi punti e alla società andarli a prendere, ma non si rimarrà fermi. Viene riconosciuto il ruolo di leader all'allenatore Luciano Spalletti e ci sta. "Il calcio in quei periodi non era leale, non era governato in modo lecito e chiudo la parentesi senza polemica. Ma Toldo in quegli anni, ragazzi..."

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE