Fassone su Donnarumma: "Patrimonio umano, tecnico ed economico. Mirabelli? Nessuna rottura"

Rufina Vignone
Dicembre 16, 2017

Dopo gli strali iniziali arrivati dopo le dichiarazioni di Mino Raiola che voleva la rescissione del contratto per giusta causa, adesso è il Milan a parlare a nome di Fassone, ad rossonero che ha spiegato la posizione del club sulla questione.

"Nessuno pensi di adottare strategie per far sì che Donnarumma possa essere ceduto a valori di mercato inferiori rispetto al suo reale valore". Se un giorno verrà da noi a dirci che non ha più piacere di restare e che vorrà fare altre esperienze, saremo pronti ad ascoltare qualunque offerta arriverà. Io e tutti i dirigenti del Milan siamo qui per tutelarlo fino in fondo.

Laltra pista, più futuribile ma anche più cara, è quella che porta a Mattia Perin, che ha in Alessandro Lucci il suo agente e che sembrava ad un passo dai rossoneri quando Donnarumma era ormai considerato un ex milanista. Non c'è nessuna rottura, ho già visto questo gioco di mettere Fassone contro Mirabelli. "Il Milan è uno e chiunque tocchi qualcuno, tocca il Milan e tocca me". "Ognuno di noi ha le sue peculiarità, abbiamo linguaggi diversi, ma i contenuti, gli obiettivi e le modalità che tutti vogliamo utilizzare sono sempre mirate a portare il Milan in alto".

In questi giorni in cui è tornato d'attualità il caso Donnarumma, il Milan si sta guardando intorno per non rischiare di rimanere impreparato nel caso in cui il portiere classe '99 decidesse alla fine di lasciare Milanello.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE