Calcio: Palermo, giudice si riserva

Bruno Cirelli
Dicembre 16, 2017

Per decidere il futuro del Palermo si dovrà attendere una perizia.

È il giorno del giudizio per il Palermo calcio.

Il giudice del tribunale di Palermo, Giuseppe Sidoti, si è riservato di decidere sull'istanza di fallimento del Palermo calcio presentata dalla Procura e deciderà collegialmente con il presidente della sezione fallimentare Giovanni D'Antoni e il giudice più anziano Raffaella Vacca. La decisione, dunque, potrebbe slittare a fine febbraio. "Noi rimaniamo sereni perché sicuri di quello che abbiamo analizzato".

Secondo i pubblici ministeri, la società sarebbe insolvente. A presentare l'istanza di fallimento è stata la Procura che ha recepito la consulenza del perito Alessandro Curaci e ha disposto la richiesta all'esito delle indagini della Guardia di Finanza. "Per la prima volta da quando è iniziata questa vicenda abbiamo avuto l'occasione di confrontarci con l'autorità giudiziaria e siamo fiduciosi".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE