Google Assistant sbarca sui dispositivi con Android 5.0 Lollipop

Geronimo Vena
Dicembre 14, 2017

Per il nostro paese dunque dovremo aspettare ma davvero non ci sono dubbi sul fatto che questo benefit sarà alla portata di tutti, magari subito all'inizio del 2018.

Molto importante l'estensione di Google Assistant, disponibile adesso anche per gli smartphone con sistema operativo Android 5.0 Lollipop.

Google Assistant è stato concepito nativamente per gli smartphone Pixel del colosso del web. E con la decisione di estenderlo anche agli smartphone con Android 5.0 Lollipop è chiaro che l'azienda sta cercando di rimediare forse ad uno degli errori che non aveva tenuto in considerazione.

È anche questa consapevolezza probabilmente a riportare Google su una diversa strada delle intenzioni. A differenza degli smartphone, precisiamo che Google Assistant è accessibile solo sui tablet che hanno almeno Android Marshmallow.

In primo luogo, l'assistente è pronto a fare il suo debutto ufficiale su dispositivi ancor più vecchi che eseguono Android Lollipop. Lo chiariscono direttamente i numeri della distribuzione relativi proprio al mese di dicembre. L'implementazione è attualmente in corso per gli utenti con lingua di sistema impostata su inglese negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in India, in Australia, in Canada e in Singapore e su spagnolo negli Stati Uniti, in Messico e in Spagna. Ad ogni modo, nelle prossime settimane, l'assistente digitale del colosso di Mountain View verrà lanciato sui tablet con a bordo la versione Android 6.0 Marshmallow e successive.

Google Assistente sui tablet fa quello che fa sugli smartphone compatibili, ad esempio aiuta a ricordare i promemoria della giornata, aggiunge prodotti alla lista della spesa (che si potrà vedere sul telefono in un secondo momento), permette di controllare i dispositivi intelligenti in casa (come prese e luci), fornisce informazioni sul meteo, consente di controllare Chromecast, permette di riprodurre musica su altoparlanti smart presenti in casa, e altro ancora.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE