Crytek porta in Star Citizen tribunale

Geronimo Vena
Dicembre 14, 2017

Eccomi a raccontare una storia piuttosto strana.

Star Citizen, l'immenso space-sim sviluppato da Cloud Imperium Games e Roberts Space Industries tramite crowdfunding, potrebbe ritrovarsi con qualche grattacapo legale da risolvere.

La storia in breve.

"Siamo a conoscenza della denuncia depositata da Crytek presso la corte distrettuale degli Stati Uniti". Il problema, però, è che il Lumberyard di Amazon è una versione modificata del CryEngine, che la stessa Amazon acquistò da Crytek.

"Poco dopo i convenuti hanno rimosso i marchi di Crytek e le note di copyright dal videogioco Star Citizen e dai relativi materiali di marketing in violazione degli accordi di licenza", prosegue il documento. Nel 2016 Star Citizen è passato da CryEngine a Lumberyard. "Cloud Imperium Games non sta utilizzando più il CryEngine da molto tempo, sin da quando siamo passati al Lumberyard di Amazon". "Questa è una causa senza senso da cui ci difenderemo vigorosamente, e chiederemo a Crytek il rimborso delle spese sostenute per tutto questo".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE