Melegatti: dopo il boom di ordini, arriva lo stop

Paterniano Del Favero
Dicembre 11, 2017

Uno dei prodotti che, più di ogni altro, rappresenta il Natale è certamente il panettone che arriva nei negozi in vista di questo periodo. Questa almeno è l'intenzione che l'azienda ha manifestato giovedì scorso durante un incontro con il sindacato. Ma la tempesta non è ancora del tutto passata. Ma al momento si tratterebbe di un miracolo a metà. Non è un fulmine a ciel sereno, ma il segnale che la mini campagna di Natale, primo banco di prova utile al salvataggio dell'azienda, ha ottenuto esattamente il risultato che si era prefissata. In meno di tre settimane, la fabbrica ha prodotto e venduto un milione e mezzo di prodotti.

Ce ne siamo accorti anche dalle segnalazioni degli stessi lettori di Dissapore, che vorrebbero essere vicini ai lavoratori dell'azienda veronese, ma lamentano il fatto che in molti supermercati i prodotti Melegatti non si trovano. Contavamo che i lavoratori potessero passare direttamente a lavorare per la campagna delle colombe pasquali.

La notizia è stata diffusa da 'Il Corriere del Veneto' che fa presente come entro marzo andrà in tribunale con un accordo di ristrutturazione del debito. Nel frattempo prosegue la campagna di mobilitazione sui social attraverso gli hashtag #NoisiamoMelegatti e #NataleConMelegatti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE