Napoli, Sarri: "Non ascoltiamo nessuno. Ho visto una squadra in crescita"

Rufina Vignone
Dicembre 10, 2017

"Abbiamo fatto un primo tempo un po' nervoso, ma una volta sbloccati davanti abbiamo creato". Gli attaccanti torneranno a segnare. Oggi squadra in piena salute che se vincevamo 1-0 tutti avrebbero parlato di Napoli ritrovato. Dopo aver smaltito il nervosismo iniziale abbiamo creato tanto, è mancato solo il gol. Oggi abbiamo creato molto ma non abbiamo concretizzato. Abbiamo fatto partite di questo tipo, nel secondo tempo di oggi ho rivisto intensità, ritmo, velocità di circolazione della palla. Insigne al momento dovrà fare altri accertamenti e non so quando potrò riaverlo a disposizione. E il dato più interessante riguarda le ultime due reti realizzate in Europa: sia contro lo Shakhtar al San Paolo che a Rotterdam contro il Feyennord, infatti, Zielinski è andato in gol partendo proprio da esterno alto d'attacco. Vediamo quando ricomincia ad allenarsi. Manca qualcosa ma dobbiamo lavorare, abbiamo una settimana prima della gara con il Torino, possiamo ritrovare le nostre caratteristiche. Ci vuole pazienza perché gli manca un po' do continuità e di lavoro tattico, soprattutto difensivo. E' un percorso normale come capiterebbe a tutti i 20enni che vengono a giocare in Serie A. Giocano sempre gli stessi è un modo di dire.

"Giocano sempre gli stessi?"

E' un Napoli stanco mentalmente e fisicamente?: "Abbiamo un mese di stress in più rispetto agli altri per via del preliminare, questo può pesare, fisicamente invece i dati ci dicono che corriamo più di Ottobre". Abbiamo probabilmente speso, a livello fisico abbiamo numeri superiori anche rispetto a partite del passato.

Sapevi che le borse delle griffe mondiali sono prodotte a Napoli?

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE