Orrore senza senso in un macello italiano. Animal Equality denuncia

Barsaba Taglieri
Декабря 7, 2017

Sono queste le terribili immagini di un video shock girato dall'associazione Animal Equality all'interno di un mattatoio di ovini e caprini della Tuscia (Clicca QUI per vedere il filmato - ATTENZIONE, LE IMMAGINI POTREBBERO URTARE LA VOSTRA SENSIBILITA' -). Le immagini sono ottenute tramite l'installazione di telecamere nascoste.

"La macellazione senza stordimento - fanno sapere da Animal Equality - è ancor oggi permessa da un regolamento europeo (CE 1099/2009) che prevede una deroga allo stordimento per i metodi prescritti da riti religiosi". Risulta tuttavia evidente come i macelli a cui è concessa tale deroga tendano ad abusarne in modo sconsiderato, causando agli animali inutili e protratte sofferenze. Questo atteggiamento è incentivato sia dall'assenza di controlli severi, sia dalla mancanza di conseguenze penali concrete per chi viola le prescrizioni riguardanti le procedure di macellazione. Nel video si vedono operatori che sgozzano in modo sistematico animali coscienti; operatori che gonfiano con un compressore animali ancora vivi; animali lasciati ad agonizzare per minuti; operatori che prendono a calci gli animali senza motivo; operatori che strattonano gli animali per una sola zampa o per la coda, con il rischio di spezzargliela; operatori che lanciano bruscamente in aria agnelli e capretti, ammassandoli l'uno sull'altro; operatori che trascinano le capre afferrandole violentemente per le corna.

L'associazione lancia una petizione diretta in particolare ai Ministri urizio Martina e Beatrice Lorenzin, affinché siano introdotte al più presto pene incriminatrici per il maltrattamento degli animali durante le fasi di stordimento e abbattimento e perché venga rinforzato il sistema di controlli atti a identificare e denunciare qualunque forma di violazione. La petizione donda inoltre che venga abolita, in via graduale ma definitiva.

La paura e la sofferenza vissute da un animale all'interno di qualunque macello vanno al di là di ogni immaginazione. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, il macello in questione è stato chiuso nei mesi scorsi a causa del fallimento dell'azienda che lo gestiva: "Animal Equality ha comunque sporto denuncia contro i responsabili dei maltrattamenti ritratti nel video".

Altre relazioni

Discuti questo articolo