Omicidio a San Giuliano: badante uccide il pensionato che voleva licenziarlo, arrestato

Bruno Cirelli
Dicembre 6, 2017

Quindi, avrebbe raccolto le sue cose e avrebbe organizzato la fuga, fermata dai carabinieri.

Un uomo di 34 anni, ecuadoriano, è stato fermato dai carabinieri per l'omicidio di un pensionato a San Giuliano Milanese, in provincia di Milano. I primi rilievi avevano fatto pensare a una morte naturale, ma le successive analisi hanno chiarito che Izzo era stato ucciso per soffocamento. Il cadavere era stato scoperto nel primo pomeriggio dello scorso 26 novembre dallo stesso ragazzo, che avrebbe iniziato a lavorare come badante presso di lui dal giorno successivo. Nei suoi confronti sarebbero stati acquisiti gravi elementi di responsabilità che hanno spinto la procura di Lodi, titolare delle indagini, a emettere un decreto di fermo di indiziato di delitto. La mattina di domenica 26 novembre, il badante salvadoregno, appresa la notizia del licenziamento e al culmine di una lite, avrebbe aggredito e strangolato il 71enne facendo poi perdere le proprie tracce e rubando dall'appartamento un tablet, un cellulare, vari monili ed una macchina fotografica.

Alla base dell'omicidio, secondo le ricostruzioni degli investigatori, ci sarebbe la decisione della vittima di licenziare l'uomo. Il presunto assassino era stato asusnto da circa un mese e mezzo dalla vittima, con alcune difficoltà di deambulazione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE