Nadia Toffa rassicura via Facebook: "Che botta, ma tengo duro"

Ausiliatrice Cristiano
Dicembre 6, 2017

"Alle 6 e mezzo del pomeriggio di ieri ci hanno detto che Nadia si era svegliata e stava un po' meglio". "Si può trattare di un attacco epilettico oppure si è verificata un'emorragia cerebrale oppure un aneurisma", spiega in una intervista a Il Giornale, "cioè la rottura di un vaso arterioso del cervello che può creare un'emorragia cerebrale a volte fatale". Intanto lei, proprio ieri, ha pubblicato un post ottimista - sul profilo FB de Le Iene - rincuorando tutti.

Quella di ieri sera è stata una puntata particolare de Le Iene. I tre hanno voluto raccontare passo passo come hanno appreso la notizia e hanno svelato qualche retroscena sull'angosciante vicenda.

La Toffa, 39 anni, si trovava in un albergo del centro quando si è sentita male ed avrebbe perso conoscenza. "Abbiamo ricevuto una telefonata dall'hotel poco prima delle 13 di sabato che ci spiegava che Nadia era crollata a terra".

"Lo spirito non manca mai", ha sottolineato il conduttore. Non è ancora chiaro se e quando la presentatrice tornerà in redazione, ma ci auguriamo davvero che si possa rimettere in piedi al più presto!

Nella tarda serata il trasferimento all'ospedale San Raffaele di Milano, realizzato attraverso il Servizio di elisoccorso del nosocomio milanese.

Prima che venisse comunicato che Nadia si era risvegliata, in redazione c'era il gelo. Tantissimi i messaggi d'affetto giunti per la conduttrice televisiva, da parte dei fans, amici e colleghi. "Abbiamo ricominciato a respirare, ci siamo abbracciati e ci siamo emozionati", ha raccontato Savino, che ha anche svelato come Toffa, durante il viaggio in elicottero verso Milano, abbia detto "Che bello, mi faccio un giro in elicottero". Una patologia cerebrale ha probabilmente colpito Nadia Toffa, che adesso deve sottoporsi ad una serie di accertamenti e seguire le cure dei medici dell'ospedale milanese. "Nadia Toffa è una ragazza tosta e alla politica non fa male essere messa sotto pressione anche con modi scomodi", ha aggiunto Serracchiani. La giornalista bresciana è una tosta e spesso si è messa contro politici e potenti di turno pur di portare avanti le sue inchieste.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE