Nadia Toffa fuori pericolo. "Voleva uscire dall'ospedale per la diretta delle Iene"

Ausiliatrice Cristiano
Dicembre 6, 2017

"Nadia è una strettissima amica, la conosco da tanti anni e mi è proprio cara, ma non siamo mai stati fidanzati, lei ha già un compagno, quelle foto che avete visto (lo scorso aprile erano stati paparazzati abbracciati, ndr) sono state mal interpretate".

Intanto l'Azienda Sanitaria Universitaria Trieste (ASUITS) ha confermato che per Nadia Toffa "è in programma il trasferimento nel corso della serata/notte al San Raffaele di Milano con elisoccorso", ciò potrebbe comunque non avvenire causa del forte vento di bora che sta soffiando in città, ragion per cui l'elicottero non potrebbe mettersi in volo. Il giornale Leggo nega che si tratti tanto di aneurisma quanto di ictus.

Positivi gli ultimi aggiornamenti su Nadia Toffa dopo il malore, visto il selfie pubblicato ed il saluto de Le Iene Golia, Savino e Viviani. Adesso parlo coi medici e cerchiamo di risolvere questa scocciatura.

Nadia Toffa è sempre ricoverata in gravi condizioni nel reparto di rianimazione dell'Ospedale Cattinara di Trieste dopo il malore che l'ha colpita. "Vi terremo informati", hanno postato i colleghi sulla pagina Facebook de Le Iene, una volta ripresisi dalla sorpresa della notizia. Oggi è stata la stessa "iena" a postare un messaggio dedicato ai fan che in queste ore difficili le sono stati vicini, dimostrando stima e affetto. Ieri la redazione si è bloccata, congelata. E qui inizia il racconto di quelle ore concitate: "Poco prima delle 13 di ieri ci è arrivata una telefonata dalla hall di un hotel di Trieste dove Nadia era per fare un servizio". Non essendo ancora chiarissimo cosa abbia davvero colpito la Toffa, non si conoscono neanche i tempi di recupero che non saranno certo brevissimi. Un'aggressione, un malore, lo stress. Ci si è gelato il sangue addosso, non sapevamo più che pensare.

"Alle 6 e mezzo del pomeriggio di ieri ci hanno detto che Nadia si era svegliata e stava un po' meglio". È stato un colpo tremendo, ci siamo emozionati... che mezze seghe che siamo!

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE