Inter, senti Zanetti: "Difficile migliorare la nostra squadra a gennaio"

Rufina Vignone
Декабря 6, 2017

Il segreto di Spalletti è che fa sentire tutti importanti:"Sì, penso che l'ambiente aiuta, tutti si sentono importanti - svela Zanetti -".

Appuntamento speciale per Javier Zanetti e per la Fondazione PUPI, che come ogni anno si avvicina al Natale con la "Charity Dinner Gala", radunando a Milano le tante persone che collaborano al successo di questo progetto. Vogliamo continuare, il nostro obiettivo è la Champions, se dovesse arrivare di più saremmo ancor più contenti, ma il campionato è ancora lungo. Attualmente, il centravanti dell'Inter è tra i migliori attaccanti del mondo, se non il migliore. Sia Candreva che Perisic corrono molto, aiutano in entrambe le fasi la squadra.

"La squadra ha grande potenzialità, con valori precisi e un allenatore di esperienza". È una squadra compatta e con grande personalità. Sul capitano dell'Inter ci sono gli occhi dei grandi club europei, soprattutto del Real Madrid. Dobbiamo aiutarci l'uno con l'altro, specialmente contro la Juve che vince il campionato da 6 anni" Su Icardi: "Sta facendo cose straordinarie ma non lo scopriamo adesso. Lo dimostra in campo, è da qualche anno che sa cosa vuol dire rappresentare questa società e lo sta facendo in maniera straordinaria.

SUL MERCATO - "È stato chiaro il d.s. Ausilio: è difficile fare il mercato a gennaio perché questa squadra è già forte e Spalletti è molto contento". Mi aspettavo facessimo un inizio di stagione così, la nostra è una squadra forte che fa del lavoro la sua certezza.

In chiusura, molti giornalisti stanno paragonando Spalletti a Mourinho: "Non mi piace fare paragoni, parliamo di due grandissimi allenatori e la loro carriera parla da sola". Al fanta è obbligatorio averlo in rosa.

Altre relazioni

Discuti questo articolo