Di Francesco: "Con chi vorrei giocarmi lo Scudetto? Direi Inter!"

Rufina Vignone
Dicembre 6, 2017

"Ho chiesto scusa e di più non posso fare, tornerei indietro se potessi mentre ora posso solo concentrarmi sulle prossime partite, pensare a Genova non mi aiuterà".

Il Qarabag. "Sarà come tutte le partite importanti che giochi, come un derby. Se fossimo partiti così l'anno scorso forse avremmo vissuto lo stesso". Sono tanto legato a quel mister.

"Di Francesco non è un mistero che sta stupendo tutti, abbiamo una dimensione europea". La Roma ha addirittura la possibilità di qualificarsi come prima del girone, questo sarebbe un capolavoro firmato Eusebio Di Francesco. Per la quale si è fatto anche espellere in campionato ma per la quale è subito pronto a rientrare in campo in Champions League nell'ultima gara della fase a gironi, contro il piccolo Qarabag.

L'Inter di Spalletti sta vincendo e convincendo e, dopo la vittoria conquistata in casa contro il Chievo Verona, ha sorpassato il Napoli e si è portata al primo posto in classifica. "Lo sapete già c'era un clima particolare con Totti e ne abbiamo risentito un po' tutti, ma quando ho detto quelle cose ci tenevo a puntualizzare la bontà del suo lavoro". Io spero di vincerlo il più presto possibile, e sicuramente se vedessi che non c'è proprio possibilità di vincerlo magari avrei già smesso o sarei già da un'altra parte a fare un'altra esperienza.

C'è spazio per un siparietto con Carlo Ancelotti che in studio rivela un aneddoto: "Ho rincorso Daniele per portarlo fuori dalla Roma ma era impossibile". Ho detto che sarebbe stato difficile, non impossibile. Dal mio punto di vista, per come sto ora, non sarei condizionato da questo lavoro da farlo fino a che sto male. E' importante soprattutto per l'immagine che diamo della Roma a livello europeo.

Per ciò che riguarda la lista dei convocati, l'allenatore ha fatto chiarezza: "Perotti e Nainggolan sono convocati e quindi a disposizione per la partita di domani".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE