Stadio Roma, da conferenza servizi ok con prescrizioni

Barsaba Taglieri
Dicembre 5, 2017

Spieghiamo: l'annosa vicenda del ponte che dovrebbe collegare l'area stadio alla Roma-Fiumicino, inserito nel progetto approvato dalla giunta Marino, tolto in quello vidimato dalla Raggi, era stato risolto con un intervento del governo, pronto a inserire nella Finanziaria i soldi per realizzarlo.

In particolare, nell'istanza che sarà presentata oggi alla Conferenza dei Servizi, il Codacons punta il dito sui problemi di viabilità nell'area interessata e sulla costruzione del Ponte di Traiano. E per la stagione 2020-'21 la Roma potrà giocare le partite nel suo stadio, di proprietà.

E così il tanto atteso disco verde al progetto dello stadio dell'As Roma a Tor di Valle é finalmente arrivato.

"Anche se mi rendo conto che in Conferenza dei Servizi - specifica il capo dello sport italiano a margine dell'edizione 2017 di 'Welfare, Italia' andata in scena a Roma - gli attori sono molti e ormai da funzionario della Pubblica Amministrazione mi sono fatto una discreta conoscenza della materia, ma spero e mi auguro che tutti gli elementi di criticità siano stati superati". Attendiamo curiosi e anche ottimisti. Poi non entriamo mai nel dettaglio di quelli che sono gli aspetti urbanistici e i vincoli, sono aspetti che non ci riguardano.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE