Salute delle donne, tre "bollini rosa" per il Papardo

Barsaba Taglieri
Dicembre 5, 2017

In Italia gli istituti che si sono guadagnati il prestigioso riconoscimento in 10 anni sono passati da 44 a 306: 71 hanno ottenuto il massimo riconoscimento (tre bollini), 183 due bollini e 52 un bollino. Per la quinta volta consecutiva l'Azienda Ospedaliera ha ottenuto il riconoscimento dei 3 Bollini Rosa, assegnati da Onda, l'Osservatorio nazionale della salute della donna. Gli elementi qualitativi di maggiore rilevanza che, insieme, contribuiscono a fare di Terni uno degli 'ospedali in rosa' italiani - è stato spiegato - interessano tutto il percorso materno-infantile legato alle strutture di Ginecologia e Ostetricia, capofila insieme alla Pediatria neonatologica e la Terapia intensiva neonatale; il Centro Salute Donna, che garantisce modalità personalizzate e multidisciplinari di presa in carico e accesso unico ai percorsi di tipo senologico, ginecologico, urologico, endocrinologico fino alla chirurgia plastico-ricostruttiva; e altri reparti strategici come il Pronto soccorso, con uno spazio e un protocollo operativo di 'codice rosa' per le donne vittime di violenza, la Neurologia, la Geriatria e la Reumatologia. "Desidero condividere questa questa soddisfazione con tutti gli operatori del nostro ospedale che con la massima professionalità hanno contribuito a confermare la qualità dei servizi assistenziali nelle patologie della donna". Inoltre 13 ospedali hanno ricevuto una menzione speciale per la presenza al proprio interno di un percorso diagnostico-terapeutico dedicato alle donne nell'ambito della cardiologia. La valutazione delle strutture ospedaliere e l'assegnazione dei Bollini rosa è avvenuta tramite un questionario di candidatura composto da oltre 300 domande suddivise in 16 aree specialistiche.

La commissione, composta da esperti di diverse discipline, è stata presieduta da Walter Ricciardi, presidente dell'Istituto Superiore di Sanità.

Dall'8 gennaio 2018, sul sito www.bollinirosa.it, sarà possibile consultare le schede degli ospedali premiati, suddivise per regione, con l'elenco dei servizi valutati. "In questi anni la rete degli ospedali 'amici delle donne' si è allargata e solo rispetto al biennio precedente quelli nuovi sono 86", ha affermato Francesca Merzagora, Presidente di Onda. Onda lavora a fianco di questi ospedali per promuovere un approccio 'di genere' nell'offerta dei servizi socio-sanitari, imprescindibile per poter garantire una corretta presa in carico della paziente in tutte le fasi della vita. "La partecipazione dei Bollini Rosa alle iniziative promosse da Onda, in occasione di giornate dedicate a talune patologie femminili, mettendo a disposizione prestazioni cliniche e diagnostiche gratuite, consentono di avvicinare la popolazione a diagnosi e cure sempre più mirate e specifiche".

Le strutture 'amiche delle donne' sono state selezionate per la loro competenza specialistica, ma anche per l'attenzione alla paziente e al suo benessere complessivo declinata al femminile.

Tutti gli Ospedali sono stati premiati per l'attenzione alla salute femminile, la promozione della medicina di genere e per l'offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie delle donne.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE