Regione Lazio, verso la fine il commissariamento della Sanità

Barsaba Taglieri
Dicembre 1, 2017

La fase di transizione "si concluderà a dicembre e sarà caratterizzata dal mantenimento del rigore ma anche dagli investimenti e dallo sviluppo del piano assistenziale".

Parole di soddisfazione anche da parte della deputata Pd Marietta Tidei: "L'annuncio, dato dal Consiglio dei ministri, dell'uscita della Regiona Lazio dal commissariamento della sanità a partire dalla fine del prossimo anno, certifica lo straordinario lavoro portato avanti dalla Giunta di centrosinistra, guidata da Nicola Zingaretti, che negli ultimi anni ha risollevato un comparto che versava in una situazione disastrosa, tra debiti e servizi inefficienti". Lo dichiara il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin. "Dedichiamo la notizia della fine del commissariamento della sanità della regione Lazio ai lavoratori della sanità, ai malati e all'Italia tutta". Zingaretti ha annunciato poi "con questo straordinario giro di boa" l'inizio di una nuova fase. "Grazie quindi al Presidente Zingaretti e alla Cabina di regia, ma anche al Consiglio tutto, perché affrontare con serietà un tema così sensibile per tutti i cittadini è stato il segno di credibilità che consente di annoverare questo risultato come la vittoria di tutti e di tutto il Lazio". Lo sblocco avvenuto oggi implica "un pacchetto assunzioni di 3.500 unità di personale in due anni", "investimenti per 720 milioni di euro" tra infrastrutture e acquisto di nuovi materiali nonché la stabilizzazione del 50 percento del personale di alto livello.

La nuova era della sanità del Lazio, secondo Zingaretti, comincerà da un'inversione di tendenza sulle liste di attesa.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE