60mila assunzioni in arrivo nel pubblico impiego

Paterniano Del Favero
Novembre 24, 2017

Assunzioni Pubblica Amministrazione 2018, da ieri prende forma il piano Madia per la stabilizzazione di 50mila precari.

L'annuncio dato ieri sera dal Ministro Madia, dopo giorni di silenzio, è di quelli importanti all'interno della maxi partita di rinnovo dei contratti statali: "Ultime limature per la circolare che detterà le linee guida alle amministrazioni pubbliche per l'assunzione dei precari storici, ovvero coloro che hanno maturato tre anni di lavoro degli ultimi otto".

La stabilizzazione di dipendenti dello Stato con contratto precario partirà da gennaio 2018 e proseguirà per tutto il triennio 2018-2020.

Sono due le modalità d'ingresso nei ranghi delle amministrazioni: la prima prevede l'assunzione diretta. Il testo impone anche il divieto di riproporre nuovi contratti di tipo precario per il futuro e consentirà solo le cosiddette collaborazioni genuine. "Il divieto - si legge infatti nella circolare - è circoscritto esclusivamente alle professionalità e alle posizioni oggetto delle procedure di reclutamento speciale". Le amministrazioni che necessitano di ricorrere a tipologie di lavoro flessibile dovranno privilegiare, per il reclutamento speciale, l'uso "di risorse di turnover ordinario nel rispetto del principio dell'adeguato accesso dall'esterno". Saranno assunti anche medici, infermieri e personale tecnico del SSN e ricercatori. Ai precari storici inoltre non vincitori di concorso sarà assegnata una riserva del 50% nei bandi di concorso. È una conferma di quanto la stessa Madia aveva sostenuto in Audizione alla Camera, "per raggiungere i requisiti richiesti per l'assunzione, chi ha oggi un contratto a tempo determinato potrà far valere anche i periodi passati con altre tipologie di rapporto di lavoro, come ad esempio la collaborazione".

Quali lavoratori della Pubblica Amministrazione riguarda il piano di assunzioni 2018?

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE