Preside toglie la Madonnina dalla scuola: "È vietato dire le preghiere"

Bruno Cirelli
Novembre 23, 2017

Lo ha deciso il dirigente della scuola "Ragusa Moleti", Nicolò La Rocca, che stamani ha diramato una circolare che impedisce agli insegnanti di fare recitare le preghiere ai bambini nell'ora della merenda e anche durante l'ora di religione. Forse, però, il preside avrebbe dovuto preventivamente avvisare docenti e genitori prima di mettere in atto la disposizione in maniera tanto repentina e drastica: un impulso improvviso che, come c'era da aspettarsi, ha confuso i piccoli studenti che non hanno potuto vivere serenamente la "laicizzazione" dell'istituto. Al suono della campanella, alcuni insegnanti hanno discusso dell'avviso del dirigente, tra lo stupore delle mamme e dei papà dei bambini, che chiedevano informazioni sull'accaduto ai propri figli.

"Oggi la maestra non mi ha fatto dire la preghierina prima della merenda". Le immagini sacre sono state già rimosse dal plesso centrale della scuola e probabilmente saranno rimosse anche dalle due succursali dell'istituto. Un docente ha detto che la decisione del dirigente è stata assunta senza che siano stati consultati gli organismi scolastici. Il dirigente fa appello al parere dell'Avvocatura dello Stato dell'8 gennaio del 2009, secondo il quale è da escludere la celebrazione di atti di culto, riti o celebrazioni religiose nella scuola durante l'orario scolastico o durante l'ora di religione cattolica, atteso il carattere culturale di tale insegnamento.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE