Griezmann e Gameiro rinviano la festa della Roma

Rufina Vignone
Novembre 23, 2017

Decidono Griezmann e Gameiro. Perotti riesce sempre a saltare il suo marcatore e le occasioni migliori arrivano da quella parte. A 6 minuti dall'intervallo, altra buona palla gol per la squadra di Simeone con Griezmann che approfitta di un errore di Bruno Peres, ma da posizione defilata non inquadra la porta calciando alto. Sul finale spinge maggiormente l'Atletico che segna al 45' con Fernandez, ma. Equilibrio, guizzi, intuizioni personali, ma il primo tempo è bloccato: ci prova l'Atleti spingendo con Carrasco e Koke, i capitolini provano a ribattere sospinti da un Nainggolan possente in mediana, ma al 45′ è 0-0 al "Wanda Metropolitano". Di Francesco però non ha sfigurato, anzi la qualificazione è a portata di mano. Risponde Di Francesco con Strootman per Pellegrini.

La Roma prova a spingersi in avanti per cercare il pari che la qualificherebbe con una giornata di anticipo, ma resta in 10 per l'ingenuità di Bruno Peres, espulso per doppia ammonizione: salterà l'ultima partita del girone e questa per la Roma è la notizia migliore della serata. Simeone si gioca tutte le sue carte mandando in campo anche Gameiro e poco dopo viene premiato: Correa scappa sulla fascia tenuto in gioco da Fazio e mette in mezzo per Griezmann, che si coordina e fa un gol da fenomeno vero sancendo la pace coi propri tifosi dopo i fischi del derby.

Non ha convinto la Roma vista al Metropolitan di Madrid: gli uomini messi in campo da Eusebio Di Francesco sono parsi più rinunciatari del solito e hanno lasciato troppo spazio agli avversari, i quali ancora credono nella speranza di poter staccare il pass per gli ottavi di finale.

Atletico Madrid (4-4-2): Oblak; Fernandez (58' Correa), Lucas Hernandez, Gimenez, Filipe Luis; Saul, Koke (63' Gabi), Partey, Carrasco (68' Gameiro); Torres, Griezmann.

Non male la partenza della Roma, che per il primo quarto d'ora di gioco dimostra di poter fare la partita e non sfrutta i larghi spazi vuoti lasciati dagli iberici: prima Perotti, poi Gerson ed infine Dzeko falliscono la rete del vantaggio, così i Colchoneros prendono coraggio a poco a poco.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE