Commissione Ue, i No-vax responsabili morali della morte dei bimbi

Bruno Cirelli
Novembre 23, 2017

Non ha usato mezzi termini il Commissario europeo alla Sanità, Vytenis Andriukatis, nel rispondere ad una interrogazione del Movimento 5 Stelle durante la presentazione dello situazione della sanità in Italia. Le famiglie che seguono le raccomandazioni degli anti-vaccinisti sono costrette a seppellire i loro bambini - ha aggiunto, rispondendo alle domande dei giornalisti presenti -. "Che vadano a visitare i genitori dei bambini morti di rosolia ancora quest'anno".

WNF17 – Il mondo visto dall’alto

"Vorrei invitare le persone contrarie ai vaccini - incalza Andriukaitis - a visitare le famiglie, a visitare le tombe dei bambini di quelle famiglie, e a pensare a quello che stanno facendo". "Questi movimenti ci riportano decenni indietro, agli anni dell'oscurantismo". "I bambini non possono scegliere, sono gli Stati che devono garantire la protezione più elevata, e se i genitori non lo fanno, sono gli Stati che devono tutelare il diritto alla vita dei loro figli", ha concluso Andriukaitis. "Se i genitori non lo comprendono, allora sono i governi che devono assicurare la responsabilità della protezione di questi bambini e proteggere il loro diritto alla vita, come prevede anche la Convenzione internazionale sui diritti dell'infanzia, sottoscritta da tutti gli stati membri dell'Ue", ha spiegato il commissario Ue. Dal 1° gennaio di quest'anno sono stati registrati 4.794 casi, con 4 decessi (contro gli 844 casi del 2016). Il Rapporto, inoltre, sottolinea che, pur avendo assistenza con copertura universale, il 7% degli italiani lamenta bisogni medici che non vengono soddisfatti. La causa principale sarebbero le cure troppo costose.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE