Zappia, con Sky Q un nuovo inizio

Geronimo Vena
Novembre 22, 2017

Infatti, con Sky Q il provider pay TV si gioca tutto, cercando di riprendersi il centro della scena dell'intrattenimento, ultimamente assediato da Netflix, YouTube, Apple TV e in generale da tutti i servizi streaming internet (legali e non). Le parole dell'Amministratore Delegato di Sky Italia, Andrea Zappia, parlano proprio di quello che l'azienda ha fatto negli anni e di quello che è in grado di fare nel futuro proprio grazie al nuovo ecosistema creato per offrire "un'esperienza di visione più evoluta e coinvolgente di sempre".

Everyeye era presente all'evento, sotto invito di Sky, ed ha il piacere di mostrarvi, in anteprima, le prime immagini del decoder, che come vi abbiamo ampiamente raccontato nella lunga notizia dedicata, e raggiungibile attraverso questo indirizzo, include un nuovo software che permetterà di registrare fino a quattro programmi e guardarne un quinto, oltre che una vasta gamma di nuove feature che renderanno l'esperienza di visione dei contenuti ancora più immersiva, anche attraverso le novità che la pay tv porterà a partire dal prossimo anno, con nuovi accessori e funzioni. Sky Q può essere inteso come il passo avanti più importante di Sky da quattordici anni a questa parte, tanto che l'AD di Sky Italia Andrea Zappia l'ha definito "un nuovo inizio".

Sky Q, lo ricordiamo, è un ecosistema di prodotti e servizi.

All'interno del decoder principale Sky Q Platinum è presente un hard disk con 2 TB di spazio che consente di salvare fino a 1000 ore di contenuti in alta definizione. Il box principale, infatti, comunica in modalità wireless con gli altri televisori grazie agli Sky Q Mini (inseriti in ogni TV) e, attraverso la nuova app Sky Go Q, con tutti i device mobili, tablet o smartphone, portando così in tutta la casa gli stessi contenuti della tv principale. Da non sottovalutare anche la possibilità di trasferire sul proprio smartphone o tablet le registrazioni presenti su Sky Q Platinum mentre con il Download & Play si potranno scaricare i programmi on demand per visionarli ovunque anche offline. Con Sky Q la tecnologia entra nella quotidianità in modo semplice, tutto è talmente facile e intuitivo che ogni nuova azione si trasforma in un attimo in un'abitudine acquisita. Si evolve anche il telecomando che si sincronizza ancora più facilmente con la tv di casa e, grazie a Bluetooth, non deve essere puntato verso Sky per funzionare. Il processo di installazione ed attivazione ha un costo una tantum di 199 euro. In primavera arriverà anche Sky Q Black, che consente di vivere la nuova esperienza di visione anche solo sulla tv principale e sui device mobili. Sky Q sarà prenotabile dal 23 novembre e la commercializzazione comincerà il 29 novembre. E, con l'app Sky Go, sarà possibile portare gli stessi contenuti anche fuori casa.

Sky Q: ecco com'è il nuovo decoder presentato a Milano

È inoltre possibile interrompere la visione su uno schermo per proseguirla su un altro, ma anche fare l'autoplay dell'episodio successivo della propria serie TV preferita.

Il set-top box offre anche app accessibili durante la visione, da Sky Sport a Sky TG24. Inoltre ci sono VEVO e My Mysic, che consente tramite AirPlay e Bluetooth di ascoltare la musica da iPhone, iPad o smartphone e tablet Android. Prossimamente arriverà anche Sky Meteo24.

Sono previste diverse novità in arrivo per Sky Q. Per estendere il servizio in più di due stanze della casa è necessario dotarsi di Sky Q Mini aggiuntivi, dal costo unitario una tantum di 69 euro.

Per quanto riguarda il 4K HDR, Sky Q, è una piattaforma già pronta ad integrarlo. Questa, sviluppata in collaborazione con Devialet, è capace di ottimizzare il suono in funzione del contenuto che si sta vedendo regolandone automaticamente il volume. Il telecomando sarà aggiornato per introdurre il Voice Control per controllare la tv con i comandi vocali, e sarà quindi possibile cambiare canale o cercare un titolo usando solo la voce. Per i clienti Sky da più di sei anni con servizio Hd il pacchetto Sky Q Plus ha un canone aggiuntivo in fattura di quattro euro, che sale a 15 euro per i clienti da meno di sei anni e per i nuovi (sempre con servizio HD attivo).

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE