Viterbese, c'è il Teramo per la coppa Italia

Rufina Vignone
Novembre 22, 2017

Nella ripresa, però, è la Viterbese a rientrare meglio in campo, riuscendo a gestire con più sicurezza il pallone rispetto a un Teramo evidentemente stanco e limitando al massimo le incursioni avversarie: i ritmi della gara restano comunque bassi e l'unica occasione la crea Kabashi, ma il suo tiro finisce troppo alto. Oltre alle ripetute schermaglie verbali tra le due tifoserie, all'interno dell'impianto della Palazzina accade infatti poco o nulla.

Per il resto la noia regna sovrana.

L'appuntamento per i gialloblù è fissato al Rocchi, dove affronteranno il Teramo di Antonino Asta in una partita secca: chi perde va fuori mentre la squadra che vince accede agli ottavi (in caso di parità al 90′ sono in programma i supplementari e gli eventuali calci di rigore).

Nel secondo mini tempo, invece, è il Teramo a partire bene, con Altobelli che costringe Pini agli straordinari con un destro angolato. A seguire sono ancora gli ospiti a farsi pericolosi, con Soumarè che trova sulla strada prima Celiento e poi Pini all'altezza della linea di porta. Lewandowski ha parato i tiri di Tortori e Sini. Dagli undici metri, decisivi gli errori di Varas, Pietrantonio e Faggioli. "La Coppa Italia è una competizione importante, adesso mi preme dare continuità all'atteggiamento e alla prestazione che ci hanno condotto alla vittoria ad Alessandria".

3 Viterbese Castrense (4-3-3): Pini; Peverelli, Celiento, Sini, Sanè; Zenuni (12' pts Baldassin), Musacci, Kabashi; Di Paolantonio (30' st Vandeputte), Bismark, Mendez (22' st Tortori).

TERAMO CALCIO (3-4-2-1): Lewandowski, Altobelli (K), Milillo, Diallo; Mancini (59′ Varas), Paolucci, Graziano, Pietrantonio; Soumarè (116′ Sales), Bacio Terracino; Barbuti (K) (69′ Faggioli). Iannarilli, Micheli, Cenciarelli, Mbaye, Varutti, Atanasov. All.

A disp.: Calore, Ventola, Martinez, Gualtieri.

Spettatori: 200 circa (una trentina provenienti da Teramo). Recupero: 2' pt - 2' st - 1' pts - 2' sts.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE