Google Fuchsia supporterà il linguaggio Swift di Apple

Geronimo Vena
Novembre 22, 2017

Il primo pensiero fu che Google volesse ripartire da zero, con un OS fresco e ricostruito dall'inizio alla fine come sostituto di Android; il quale è stato spesso associato ad una possibile fusione con Chrome OS, ma BigG ha sempre smentito categoricamente questa eventualità. Stando alle informazioni trapelate, Google sta lavorando affinché questo sistema operativo possa supportare il linguaggio di programmazione Swift dell'Apple.

Per chi non lo sapesse, Swift è un linguaggio di programmazione ideato da Apple per sviluppare applicazioni per iOS, macOS, tvOS e watchOS. Tale informazione è al momento il fulcro di ciò che rende Fuchsia migliore rispetto ad altri sistemi operativi. Cupertino lo definì "Objective-C without the C" e ora sembra che nella sua repository su GitHub sia apparsa una pull request ad opera di un ingegnere Google che aggiunge il supporto a Fuchsia OS. Inoltre, è eseguito in tempo reale in aggiunta al kernel "Zircon" piuttosto che a Linux.

La risposta ai nostri dubbi potrebbe anche non essere tra i progetti appena elencati. Come sistema operativo "universale", pensato per IoT, notebook, dispositivi mobili e un po' tutto ciò che si spegne e riaccende, la cosa potrebbe starci, ma stiamo veramente lavorando di fantasia su un progetto che si è già dimostrato mutevole (per usare un eufemismo), quindi meglio fermarsi qui ed aspettare sviluppi concreti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE