INIZIATIVE - Giornata Internazionale dei diritti dell'infanzia

Bruno Cirelli
Novembre 20, 2017

"Avete citato diverse norme della Dichiarazione dei diritti dell'infanzia - ha proseguito il presidente - e le norme dicono che siamo tutti uguali, abbiamo gli stessi diritti e gli stessi doveri". Quotidianamente, ad esempio, mi imbatto con le problematiche di genitori disperati, perché viene violato il diritto allo studio dei loro bambini portatori di handicap grave, per insufficienza di ore di sostegno e/o per l'assenza di assistenti o educatori che si prendano cura degli studenti e favoriscano una reale loro integrazione scolastica.

A sottolineare questa mancanza istituzionale il consigliere Libero Gioveni, fattosi promotore in aula di un ordine del giorno proprio per la nomina di questo ruolo: "Il garante - spiega il consigliere - ha il compito di promuovere e sostenere il rispetto e la garanzia dei diritti di cui i minori sono titolari, tutela il diritto alla famiglia, all'educazione, all'istruzione ed alla salute, e segnala alle autorità giudiziarie e agli organi competenti chiunque commetta abusi contro i minori".

Ferdinado Geremica per SalernoAttiva Activa Civitas pone all'attenzione del fruitore 10 scatti che parlano proprio di bambini, della dolcezza dei loro lineamenti e dello splendore dei loro sorrisi. A formare in voi uno spirito critico, ad essere autonomi, indipendenti, a non vendervi per una carriera o per un posto, e soprattutto, a non vendere mai le cose importanti e in cui credete. Infatti, su 8544 bambini in questa fascia d'età, più di 2800 dovevano essere ospitati nei Nidi comunali e invece nei soli 3 asili nido presenti in città (Camaro, San Licandro e Giostra a cui si aggiungerà il micro nido di Palazzo Zanca) sono presenti solo 94 bambini, ossia appena l'1%. Le due scuole dell'infanzia comunali La tartaruga e Mastro Ciliegia consegneranno ai bambini e alle bambine, e alle loro famiglie, un'apposita comunicazione sul tema. "Ma tutto ciò accade spesso anche adesso e non solo nell'ambito familiare, nonostante l'ascolto del minore venga evocato a livello nazionale e internazionale come un fondamentale diritto del fanciullo".

A seguire, l'intervento dello psicologo Salvatore Cannavà, che ha illustrato i principali diritti della Convenzione Onu, soffermandosi sulla necessità che siano riconosciuti a tutti i bambini del mondo e garantiti nei vari comuni attraverso l'istituzione della figura del Garante dell'infanzia.

"Ecco - ha concluso Emiliano - la battaglia tra bene e male esiste da sempre, e schierarsi dalla parte giusta dà senso alla vita".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE