Il giorno della verità per Ema (Agenzia europea del farmaco)

Bruno Cirelli
Novembre 20, 2017

La Slovacchia in realtà sembrerebbe in pole position, anche perché sarebbe ben vista dalla Germania, ma Bratislava non gode del consenso dei dipendenti dell'agenzia: secondo un sondaggio interno, il 70% di loro ha detto che cercherà un nuovo lavoro se la nuova sede sarà la capitale slovacca. "Forza Milano", ha scritto domenica sui social il governatore della Lombardia Roberto Maroni. L'Italia dovrebbe sicuramente avere il sostegno di Cipro e Slovenia.

Come si vota. Al primo turno ogni Paese dovrà esprimere nella scheda tre opzioni: tre voti, due voti e uno voto rispettivamente per le tre città preferite.

Al termine del primo turno che si è appena concluso, sarà selezionato il candidato eventualmente indicato come prima scelta (con tre voti) dalla maggioranza dei paesi (14 su 27).

Dopo una pausa, è iniziato il secondo turno delle votazioni. Il risultato del primo turno denota una forte dispersione dei voti: su 162 punti elettorali disponibili, solo 65, cioè meno della metà, sono andati alle prime tre, tutte nel quintetto delle candidature tecnicamente più forti. In questo caso, ogni Paese esprimerà un solo voto per il candidato favorito: vincerà chi otterrà la maggioranza (14 voti o più).

Si terrà questo pomeriggio, a partire dalle ore 17, l'importante votazione che porterà al trasloco dell'Ema (European Medicine Agency) da Londra verso un'altra città europea, in seguito al referendum che ha deciso la vittoria della Brexit dei paesi oltremanica. Nell'ipotesi di un pareggio alla fine del voto, il vincitore sarà sorteggiato fra i due "finalisti".

L'Agenzia del farmaco decide quali medicinali per uso umano e animale possono essere messi in commercio. Sarà dunque necessario trovare alloggi a costi accessibili per i dipendenti, camere d'albergo per le decine di riunioni che si fanno ogni settimana e scuole in grado di soddisfare le esigenze linguistiche dei circa 600 figli degli oltre 890 dipendenti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE